Foniatria

Percorso logopedico

Foniatra e logopedista si occupano dei disturbi fonetici e dei disturbi evolutivi del linguaggio. Se il foniatra è lo specialista medico che attua la diagnosi, il logopedista collabora con il foniatra e interviene valutando il livello del disturbo e attuando il piano di riabilitazione adeguato.

Questi due specialisti intervengono in tutte le fasi della vita umana, in età evolutiva, adulta e geriatrica, per svolgere un’opera di prevenzione e riabilitazione delle abilità comunicative del paziente.

Il percorso logopedico per il bambino

Nelle prime fasi del percorso vengono somministrati al bambino alcuni test specifici per indagare lo sviluppo delle varie componenti del sistema linguistico, del sistema cognitivo, del sistema ortografico e logico-matematico. L’esito di tali test permette di effettuare una diagnosi e predisporre degli obiettivi specifici per il programma riabilitativo.

I bambini spesso non presentano quadri clinici netti, ma il loro disturbo è causato dalla contemporanea alterazione di più funzioni. Di conseguenza è spesso necessario un intervento riabilitativo multidisciplinare, che solitamente coinvolge la psicomotricità, il trattamento psicoeducativo o la terapia occupazionale.

Il percorso riabilitativo necessita di esercizio quotidiano, pertanto vengono puntualmente coinvolti anche i genitori del bambino, i quali riceveranno indicazioni per interfacciarsi con la scuola al fine di garantire un supporto al bambino anche in classe.

Il percorso logopedico per l’adulto

Il percorso logopedico dedicato agli adulti è finalizzato a correggere e superare disturbi di diversa natura: problemi di voce (disfonie, raucedine, abbassamenti di voce, afonia), di fluenza (balbuzie), di parola (recupero delle abilità comunicative dopo traumi come ictus o altre patologie), difetti di pronuncia, difficoltà di deglutizione o di affaticamento vocale.

Spesso il disturbo non è generato da un unico fattore, pertanto il lavoro della logopedista è finalizzato alla stimolazione delle abilità non solo linguistiche, ma anche funzionali e cognitive.

La pianificazione del percorso logopedico si basa su una valutazione formale e mette in atto l’uso di alcuni metodi e strumenti di valutazione.
Tra i metodi più efficaci vi è il metodo LSVT® (Loud Sound Voice Treatment), il quale si basa sulla fonazione come elemento chiave nel trattamento dei disturbi motori del linguaggio.
Un approccio interattivo permette di raggiungere in tempi più brevi la maggiore autonomia possibile e una migliore qualità di vita sia per il paziente che per chi gli sta accanto.

Lungo il percorso riabilitativo è consigliato un incontro informativo con i familiari, o chi presta assistenza, per spiegare le difficoltà del paziente e istruire sulle azioni e le attività da mettere in pratica per rendere ancora più intensivo ed efficace l’intervento.